Base & Consigli

Pasta della pizza
Ingredienti per 3 pizze rotonde

500g di farina 00
250ml di acqua
12g di sale
20g lievito di birra fresco
5 cucchiai d’olio d’oliva


(sia a mano o con la planetaria)
– Mescolate la farina, il lievito sbriciolato e aggiungete pian piano l’acqua (l’acqua deve essere fredda o temperatura ambiente, perchè la macchina o le vostre mani scalderanno l’impasto).
– Mescolate per 10 minuti finchè si sarà formata una bella palla.
– Aggiungete il sale e lasciate amalgamare.
– Continuando a girare aggiungete metà olio e lasciate assorbire (la pasta con l’olio si staccherà ma poi assorbirà e si riformerà) . Quando vedete che si è ricreata la palla aggiungete tutto l’olio che rimane e continuate a mescolare ancora 5 minuti.

– Prendete la palla di pasta e mettetela in una ciotola ampia con i bordi oliati (non reimpastate la pizza se la togliete dalla planetaria), copritela da un telo umido e mettetela lontano da correnti, quindi meglio se vicino a un calorifero oppure, come faccio io, nel forno con la luce accesa.

– Lasciate lievitare per minimo 2 ore. Prendete le teglie e oliatele. Create tre palline di dimensioni uguali e mettetele sulle teglie unte. NON reimpastate la pasta e non strappatela con le mani ma tagliatela con una spatola di metallo o un coltello.
– Ricoprite le teglie e lasciate riposare 20 minuti.
Facciamo questo perchè la pasta deve riposare e non essere nervosa (nervosa= la pasta della pizza si ritirerà se la andate a stendere appena l’avrete divisa)
– Stendete la pasta con le punta delle dita.


Muffin impasto base
Ingredienti x 12 muffin
240g di farina
2 uova
100g di zucchero
100g di burro
lievito
125 ml di latte oppure 1 vasetto di yogurt magro
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina
Procedimento
– Unire farina, sale, vanillina e lievito 
– Sbattere il burro a temperatura ambiente con lo zucchero
– Aggiungete un uovo alla volta (fate assorbire bene l’uovo prima di aggiungere l’altro)
– Mettere il latte e mescolate
– Aggiungete gli ingredienti secchi ai liquidi
– Cottura 180° per 25 minuti




Asparagi: pulirli e cuocerli senza asparagiera
Lavateli bene sotto l’acqua corrente stando attenti a non rompere le punte.

Con un pela patate pulite la parte inferiore ma leggeremente.

Adesso vanno cotti.
Usate una pentola rotonda, riempitela d’acqua e
mettete gli asparagi stesi bene al suo interno, quando l’acqua bolle
contate 10 minuti (cosi li tenete al dente). Lo so che le punte
andrebbero cotte al vapore ma sono buonissimi lo stesso.

Gnocchi all’acqua
La regola per degli gnocchi all’acqua perfetti è farina pari ad acqua.
Quindi se utilizziamo 300g di farina faremo scaldare 300ml d’acqua (porzione abbondante per 2 persone). Fate scaldare l’acqua, salatela un pochino e quando prende bollore spegnete il fuoco e butatte la farina a fontana e girate.
Portate il tutto sulla spianatoia e con le mani umide create una palla.
Copritela con un telo e lasciatela risposare per mezz’ora.
Successivamente create i vostri gnocchi: fate dei piccoli serpentelli e poi tagliateli tutti più o meno uguali. Si cuociono in abbondante acqua salata e quando vengono a galla scolateli con una schiumarola.




Pasta Frolla

500 g farina 00
250 g zucchero
250 g burro
2 uova intere
1 buccia limone
1 pizzico di sale
un cucchiaino di lievito per dolci
Fate riposare l’impasto per un’ora in frigorifero avvolto da pellicola.
Ideale per crostate, biscotti, dolci ripieni.

Besciamella
100 g burro

100 g farina
1 lt latte
noce moscata (a piacere)

Scaldate il latte con il burro. Appena sarà caldo spegnete la fiamma e aggiungete la farina a cascata, girate con una frusta e accendete il fuoco, piano piano continuate a mescolate, non si dovranno formare grumi e la bresciamella si addenserà, non demordete se la vedete liquida, continuate a mescolare.

Misure
Cucchiaioni e tazze
1 cucchiaino = 5 ml
1 cucchiaio = 15 ml
1/2 tazza = 125 ml
1 tazza = 250 ml

1 Comment

  • Reply
    Pasta integrale con asparagi e ceci
    12 febbraio 2015 at 16:03

    […] Base & Consigli […]

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Crostini con zucca arrosto e Roquefort